Carrello     0 Carrello   DE ITEN FR NL

Cerca e prenota

Dal
Notti Numero
Persone totali
shop

SEGUICI SU YOUTUBE

Guarda i video di tirolo sul nostro canale YouTube
  SEGUICI  

 

shop

3D Reality Map

Visita Tirolo con la cartina interattiva in 3D!

 

  vedi la mappa  

 

I sentieri delle rogge

Rogge

Roggia di Rifiano

Roggia di Parcines

La roggia di Caines

La roggia di Lagundo

La roggia di Marlengo

La roggia di Maia

I sentieri delle rogge


Le rogge sono i canali d’irrigazione antropici realizzati per portare l’acqua montana ai campi aridi. Lungo questi canali corrono dei sentieri, perlopiù stretti, utilizzati per il controllo e la manutenzione delle rogge stesse. Oggi queste opere hanno perso quasi del tutto la loro funzione originaria, ma i sentieri delle rogge sono diventati percorsi frequentatissimi.

Di seguito alcuni dei sentieri delle rogge più noti nei dintorni di Tirolo.

Roggia di Rifiano

Da Caines al Santuario della Madonna Addolorata

La roggia di Rifiano parte da sopra la chiesa di Caines (parcheggio) e prosegue perlopiù attraverso boschi ombreggiati fino a Casale, sopra il Santuario della Madonna Addolorata di Rifiano. Il corso d’acqua è incanalato in tubazioni. Il percorso può essere allungato per il sentiero Rösslsteig fino a Saltusio.




Costruita
: nel XV sec.
Lunghezza: 1,5 km
Tempo di percorrenza: ca. ¾ ora
Dislivello: irrilevante
Soste: locande a Rifiano e Caines
Trasporto pubblico: Merano-Rifiano
Da vedere: il santuario barocco di Rifiano

Roggia di Parcines

Lungo il Monte Sole

Questa roggia segue il percorso naturale, non è regimata ed è forse una delle più belle; viene deviata dal rio Telles (Zielbach) e attraversa il pendio sopra Parcines. Da Parcines, per la piccola strada d’accesso si prosegue in direzione della cascata. Sopra il Gasthof Salten si gira a destra e si percorre la romantica roggia; tra gli alberi luminosi si apprezza sempre una magnifica vista su Merano e dintorni, rilassati dal fruscio dell'acqua. L’ultimo tratto attraversa un frutteto procedendo verso Vallettina (Vertigen), la frazione orientale di Parcines.


Costruita
: nel XIV sec.
Lunghezza: 3 km
Tempo di percorrenza: ca. 1 ora
Dislivello: solo il tratto in salita per raggiungere la roggia
Soste: Salten, Grasweger, Niedermair
Trasporto pubblico: Merano-Parcines ed eventualm. Parcines-Cascate
Da vedere: museo delle macchine da scrivere di Parcines

La roggia di Caines

percorso: Tirolo - Val di Sopranes / Lungavalle (Longfall) - Albergo Ungericht - e ritorno

Il percorso di ca. 2,5 km sale in leggerissima pendenza lungo i ripidi fianchi boscosi che sovrastano Caines. Tranne la parte finale, che è stata canalizzata, la roggia è esattamente quella originaria ed è ancora perfettamente funzionante. Oggi il sentiero è assai frequentato dagli escursionisti.




Costruita: 1386
Lunghezza: 2,5 km
Tempo di percorrenza: ca. 1 ora
Dislivello: solo il tratto in salita per raggiungere la roggia
Soste: Longfall, Ungericht
Trasporto pubblico: Merano-Tirolo, Tirolo-Croce Tirolo, Merano-Caines

La roggia di Lagundo

percorso: Quarazze - Roggia di Lagundo - Plars - e ritorno

Si tratta di un percorso lungo all'incirca 6 km che porta da Quarazze a Lagundo e poi a Plars attraverso frutteti, boschi a vegetazione mista e vigneti. Lunghi tratti sono ancora intatti, originali, mentre in qualche punto il canale è stato interrato o fatto passare attraverso condotte di cemento





Costruita
: 1333
Lunghezza: 6 km
Tempo di percorrenza: ca. 2 ore
Dislivello: poco significativo
Soste: Leiter am Waal, Konrad, Kircher
Trasporto pubblico: Merano-Veloi, Merano-Parcines, Merano-Castel Torre
Da vedere: la parrocchiale di Lagundo

La roggia di Marlengo

percorso: Tell - Foresta - Marlengo - Cermes - Lana 

I suoi 12 km la rendono, insieme con quella di Maia, la più lunga e importante opera idraulica d'irrigazione dell'Alto Adige. Porta da Tell a Lana di sopra attraversando, quasi pianeggiante, paesaggi di diversissima tipologia: boschi misti, prati, frutteti, scoscesi dirupi e pareti rocciose, fiancheggiando numerosi masi e luoghi di ristoro. In molti tratti il canale si presenta ancora nel suo stato originario di corso d'acqua a cielo aperto, mentre in alcuni punti è stato interrato, passa attraverso gallerie o tubazioni di cemento. Serve ad irrigare tutte le proprietà tra Marlengo e Cermes.

Costruita: 1737.
Lunghezza: 13 km
Tempo di percorrenza: ca. 4 ore
Dislivello: poco significativo
Soste: Schönblick, Enzian, Larchwalder, Waldschenke, Waalheim, Eggbauer, Leitenschenke, Oberbrunn, Glögglhof,
Trasporto pubblico: Merano-Parcines, Merano-Forst, Merano-Marlengo, Merano-Lana;
Da vedere: Castel Lebenberg

La roggia di Maia

percorso: Tirolo - Via Aica - incrocio con la strada della Val Passiria - chiusa sul Passirio dopo Saltusio

Con la sua lunghezza di ca. 9 km, la roggia di Maia costituisce uno dei più importanti canali irrigui dell'Alto Adige. In gran parte è originale e ancora perfettamente funzionante. Il sentiero che lo fiancheggia da Maia Alta a Saltusio offre un tracciato ideale per splendide passeggiate.




Costruita
: 1472
Lunghezza: 9 km
Tempo di percorrenza: ca. 2,5 ore
Dislivello: irrelevante
Soste: Torgglerhof, Ofenbaur,
Trasporto pubblico: per Saltusio e Maia Alta